In evidenza

 

ADOZIONE VARIANTE PARZIALE AL PIANO DELLE REGOLE DEL VIGENTE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO AI SENSI DELL'ART. 13 DELLA L.R. N. 12/2005

Avviso di deposito

Delibera di adozione

Relazione - allegato A

Piano delle Regole - allegato B

PGT - allegato C

 

AVVISO PUBBLICO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONCESSIONE IN LOCAZIONE DELL'UNITA' IMMOBILIARE IDENTIFICATA AL CATASTO FABBRICATI AL FOGLIO 18, PARTICELLA 108, SUBALTERNO 18, POSTA A PIANO TERRA DEL FABBRICATO DI PROPRIETA' COMUNALE SITA IN VIA ESEGUITI N. 40A, PER AMBULATORIO MEDICO DI BASE

 

BANDO DI SELEZIONE DI N. 1 VOLONTARIO DI LEVA CIVICA VOLONTARIA  NELL’AREA AMBIENTE E SICUREZZA

 

SCHEDA INFORMATIVA

DOMANDA AMMISSIONE ALLA LEVA CIVICA VOLONTARIA

 

 

DOTE SCUOLA 2018/2019

- Informazioni relative le iscrizioni per la dote scuola 2018/2019

- Materiale ammesso all'acquisto

- Nota informativa SPID

- Come presentare la domanda

- Domande frequenti - faq

 

 

ADOZIONE VARIANTE AL “PII 23 – PRIMO COMPARTO DI ATTUAZIONE” CONFORME AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT), AI SENSI DELL’ART. 14 DELLA L.R. 12/2005

Avviso di deposito

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale n° 64 del 26/04/2018

Relazione Tecnica

Bozza atto modificativo della convenzione

Relazione di Compatibilità idraulica

Tavola V01

Tavola V02

Tavola V03

 

  

 

A partire dal 3 aprile 2018 il Comune di Broni rilascia esclusivamente la Carta d'Identità Elettronica

cie.jpg

PER MAGGIORI INFORMAZIONI 

 

SPORTELLO   DI  INFORMAZIONE  LEGALE

assislegale.png

 

PAVIACQUE.jpg

Pavia Acque: in arrivo le prime bollette con il “bonus idrico” 2017 

In questi giorni sono in consegna le prime bollette dell’acqua contenenti l’accredito dell’agevolazione tariffaria “bonus idrico”, deliberata dalla Provincia di Pavia nel luglio 2017. Gli utenti avevano tempo fino a fine dicembre 2017 per presentare al proprio Comune di residenza la domanda di riconoscimento, se in possesso dei requisiti richiesti. L’importo dell’agevolazione è pari a 95 euro e viene accreditato all’intestatario dell’utenza nella prima bolletta emessa dopo il 15 marzo; nel caso di utenze condominiali o plurime, l’accredito andrà poi rigirato al singolo richiedente a cura dell’amministratore del condominio o del titolare del contratto. Per il 2018 è intervenuta invece l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ex AEEGSI) introducendo a livello nazionale il “bonus sociale idrico” riservato agli utenti domestici residenti in condizione di disagio economico-sociale, facenti parte di un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro, ovvero ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro. La gestione delle domande sarà a cura dei singoli Comuni, ma le domande potranno essere presentate solo a partire dal 1 luglio 2018, quindi occorrerà attendere ancora qualche mese per avere tutte le informazioni necessarie. Quella del bonus idrico non è la sola novità che interessa le fatture emesse da Pavia Acque. Dal 2018 è cambiata anche la periodicità di emissione della fattura, che è stata resa trimestrale per tutti gli utenti della provincia, con due bollette di conguaglio per lettura, e due in acconto sulla base di consumi stimati. L’unica eccezione alla periodicità trimestrale riguarda le utenze con consumi superiori ai 3000 metri cubi annui, per cui l’emissione sarà bimestrale, come richiesto dalla normativa vigente. La scelta di uniformare per tutte le utenze una cadenza almeno trimestrale, migliorativa rispetto alla previsioni normative che prevederebbero periodicità diverse in funzione dei consumi annui storici è stata presa per favorire gli utenti: verrà garantita una regolarità e uniformità nell’emissione della bolletta e gli importi bollettati saranno ripartiti in quattro emissioni, per distribuire meglio i pagamenti nell’anno. Altra novità è quella che interessa l’esposizione dei consumi in bolletta, con l’inserimento di un maggiore dettaglio sui metri cubi addebitati, utile nel caso di conguagli di acconti precedenti o di stime in acconto. Inoltre, per rispettare le nuove tempistiche di emissione introdotte dall’autorità regolatoria, è stata introdotta la bollettazione con un sistema a lettura più acconto. Quindi, in relazione alla data di lettura, la fattura potrebbe essere suddivisa in due parti, con un periodo a conguaglio a lettura e un periodo in acconto, con consumo stimato. Il totale del consumo fatturato e l’importo da pagare sarà comunque la somma dei singoli periodi esposti e sarà riassunto nel frontespizio della fattura. Infine, fermo restando che la lettura del contatore viene effettuata dagli operatori di Pavia Acque almeno due volte all’anno, in bolletta sono stati evidenziati i diversi canali con cui l’utente può effettuare l’autolettura, in particolare nei periodi indicati nello spazio dedicato alle comunicazioni agli utenti, in modo da ricevere bollette con importi sempre in linea con i consumi effettivi. Pavia Acque invita gli utenti a prestare la massima attenzione ai malintenzionati che, spacciandosi per incaricati di Pavia Acque, si presentano presso le abitazioni con la scusa di controllare il contatore, spesso richiedendo somme di denaro. Pavia Acque ricorda che i propri operatori sono identificabili attraverso la divisa e il tesserino di riconoscimento che deve essere sempre esibito. Inoltre in nessuna circostanza il personale incaricato da Pavia Acque è autorizzato a richiedere e/o riscuotere somme di denaro. Si informano gli utenti che, in caso di dubbio rispetto all’identità dell’operatore e a tutela della propria sicurezza, è possibile verificare l’effettiva presenza di incaricati di Pavia Acque nel proprio Comune contattando il numero verde Servizio Clienti 800 193 850.

 

 

GIORNALINO.png

SFOGLIA IL GIORNALINO ON LINE

 


Adozione del programma integrato di intervento (pii) conforme al piano di governo del territorio (pgt), non avente rilevanza regionale, denominato: “pii 23 – secondo comparto di attuazione, ai sensi degli articoli 92 e 14 della l.r.  n. 12/2005 

 

 

 

 

  MENSA SCOLASTICA        

 

  download.jpg 

 

 

   

 

 

BroniStradellaSpa.png

AVVISO

per i cittadini che non hanno possibilita’ di conferire con mezzo proprio (auto) direttamente  alla piazzola ecologica di stradella. la societa’ broni stradella spa effettuera’ il ritiro a domicilio per un max di 2/3 pezzi (es. elettrodomestici, mobili, ect..) previo contatto telefonico ai numeri 0385.245452 / 335.1935523 / 0385.257011 - IL SERVIZIO E’ GRATUITO

 

 

Calcolo per IMU TASI 2018

banner_calcoloiuc_18-150x75.png

 

 


 

logo Comune di Broni

COMUNE DI BRONI - Piazza Garibaldi, 12 - 27043 Broni (Pavia) Tel. 0385/257011 Fax 0385/52106 - Cod. Fisc. 84000230189 - IVA 00498590181 E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.